Storia dell’assedio di Lisbona-Jose Saramago

212 views

Storia dell'assedio di Lisbona-Jose Saramago - Questa storia parla di torcendo le cose intorno. Si tratta di alterare alcuni noti 'fatti storici' e poi chiedere al lettore di considerare quanta verità ci fosse in questi 'fatti storici' per iniziare. Il libro sfida la credibilità che diamo alla storia, che in molti casi è scritta da coloro che non erano nemmeno testimoni oculari degli eventi di cui scrivono. Anche i "miracoli", presumibilmente testimoniato da antichi santi, sono accettate senza dubbio.
Storia dell'assedio di Lisbona
'Che mondo strano,' l'autore si chiede, 'deve essere stato, che queste cose avrebbero dovuto essere creduto e scritto, io preferisco dire che in queste cose non sono scritte, ma crede anche, oggi, siamo positivamente pazzo,'

È parte di ciò che noi chiamiamo storia il prodotto della fertile immaginazione alcuni storici '? Quanto dettaglio viene aggiunto o cancellati a causa di pregiudizi degli storici? Quanto significato si perde nelle traduzioni ed errori di stampa da una lingua all'altra? Sono alcuni degli interventi, spesso scritte testualmente, attribuito al principali figure storiche mero abbellimento della prosa? Sono alcuni libri di storia semplici narrazioni di finzione e mutilazioni di fatti?

La storia inizia con Raimundo Silva, un lungo tempo di bozze a Lisbona. Egli è controllato la 'Storia dell'assedio di Lisbona nel 1147' in cui i cristiani sconfitto i Mori che aveva governato la città per trecento anni. La storia documentata è che i portoghesi hanno cercato l'aiuto dei crociati che erano in viaggio verso la Terra Santa. I crociati hanno deciso di aiutare i portoghesi, ma la prova di lettura, Raimundo Silva, inserisce un NON-crociati non aiuterà i portoghesi.

E 'da questo' non e 'che gli eventi principali nel libro svolgersi. Fortunatamente, l'errore intenzionale del lettore la prova viene scoperto prima che il libro va in stampa, e un erratum è inserito avvertendo i lettori del 'errore'. L'autore gioca su questo errore, e ancora una volta chiede quanto di storia scritta è dovuta ad atti vandalici consapevole dei fatti.

Gli editori, in reazione ad un errore di Raimundo Silva del "no", assumere un nuovo amministratore, Maria Sara di essere responsabile dei revisori. Maria Sara lungi dall'essere indignato per errore intenzionale di Silva è affascinato da quello che era successo e le sfide Silva a scrivere la sua versione alternativa della strategia di Lisbona assedio e dal punto di vista della sua NON.

Nel modificare la storia di Lisbona, Silva anche fondamentalmente, e anche con gioia, altera sua vita. Ha avuto per molti anni ha vissuto un'esistenza solitaria, ma conseguenti a non i suoi, trova l'amore. Ora non è più solo cammina davanti a un negozio di fiori, ma si ferma, entra e compra fiori. La storia continua, dopo il suo errore, su due livelli: il presente, con Silva e Sara innamoramento, e il passato-Silva la versione di dell'assedio. In entrambe le storie, tanto è fatto del NON, come riflette Silva e ricostruisce le vicende storiche del assedio.

Anche la versione riveduta del revisore non può essere attendibile dal momento che pullula di speculazione. Ma, allo stesso tempo, la sua versione evocato può essere più vicino alla verità di quanto i 'fatti' in moderni libri di storia. Anche se il rapporto improbabile tra il revisore ei suoi fiori capo, che Sara descrive giustamente come la guerra con un tentativo di assediare il cuore dell'altro, la non è una caratteristica costante. Come si legge il libro, si ha la sensazione che il nostro è come comico di esistenza come i detenuti richiedenti cieco dalla altro famoso romanzo Cecità. Cieco ma vedendo-a malapena a vedere.

Storia dell'assedio di Lisbona è un romanzo meravigliosamente scritto da uno scrittore che ha avuto la completa padronanza del suo mestiere. Si tratta di una ri-raccontare umoristico, ambizioso, intelligente e sofisticata di storia conosciuta, anche se con una leggera torsione, e una storia d'amore caldo tra due personaggi singolari e amabili.

Leave a reply "Storia dell’assedio di Lisbona-Jose Saramago"